Ricerca Avviata

Percorso didattico "SaNgue"

La Scuola nella Casa Circondariale Femminile di Pozzuoli e il Tesoro di San Gennaro insieme nel percorso didattico "SaNgue"

La sede carceraria del CPIA Napoli Provincia 1 e la Deputazione della Real Cappella del Tesoro di San Gennaro hanno collaborare al percorso didattico multidisciplinare sul tema del "sangue", che ha preso l'avvio lo scorso gennaio 2023 per le alunne recluse.

Nel teatro del carcere di Pozzuoli venerdì 13 ottobre alle 16.00, più di 60 ospiti della struttura hanno potuto assistere alla conclusione del progetto: un video, realizzato per loro dal Tesoro di San Gennaro, che ripercorre fedelmente la visita che alcune alunne hanno svolto a marzo 2023 nella Cappella e nel Museo del Santo Patrono.

Alla fine della fase didattica, infatti, era prevista ed è stata organizzata una visita guidata alla Cappella e al Tesoro: quattro alunne recluse, due delle quali mai uscite dal carcere negli ultimi cinque anni, hanno potuto ammirare da vicino le meraviglie di arte e oreficeria napoletana. Per ognuna è stato un regalo essere libera per un pomeriggio.

L’idea di “SaNgue” nasce dalla riflessione sulla presenza costante nella vita delle donne del sangue, legato alla fecondità, al parto, alla cura dei malati, ma anche simbolo di famiglia, radici, eredità. Nel carcere questo aspetto è assai rilevante: il senso di appartenenza alla famiglia, momentaneamente lontana, diventa dolore e segna i confini di quel distacco che sperimentano solo una volta prigioniere. Legame di sangue, quel filo rosso indissolubile che stringe a doppio nodo le donne al proprio corpo, alla famiglia, alla città e ai suoi emblemi, San Gennaro e il Vesuvio, sangue e lava. 

Durante il percorso didattico le docenti hanno affrontato il tema del “sangue” nelle loro discipline specifiche. Un percorso arricchito da contributi musicali e filmici e da un esperto di storia dell’arte, Alessandro Migliaccio, che ha collaborato alla contestualizzazione storica del tema. Le alunne hanno studiato cuore e circolazione, i quadri di Caravaggio e della Gentileschi, ballato con Avitabile e analizzato il suo testo "Faccia gialla", approfondito storia e scritti su San Gennaro. 

Il filmato di 38 minuti, realizzato dalla D'Uva, donato dalla Deputazione del Tesoro e teatralizzato da due attori in presenza, ha riproposto in mofo.fedele e di grande interesse l’esperienza vissuta delle donne recluse e ha permesso a tutte le altre di conoscere e scoprire le bellezze del Tesoro e della Cappella.

Nel corso dell’evento alcune alunne della scuola hanno letto brani originali sul tema trattato, hanno parlato delle proprie esperienze sul rito collettivo dello scioglimento del sangue e si sono confrontate con gli ospiti in un clima di coinvolgimento e commozione. È stato inoltre presentato il cortometraggio "Dentro tutte le onde" realizzato dalla Sede carceraria e da un anno biglietto da visita del lavoro del team delle docenti.

Erano presenti im teatro la dr. Maria Luisa Palma, Direttrice della Casa Circondariale Femminile di Pozzuoli, la prof. Francesca Napolitano, Dirigente Scolastica del CPIA Napoli Provincia 1, le docenti della sede carceraria Apa, Caccavale, Cicala, D'Emilio, Lucignano, Minale, Schiavone, il dr. Riccardo Imperiali di Francavilla della Deputazione della Real Cappella del Tesoro di San Gennaro, Ilaria D’Uva, Amministratore di D’Uva s.r.l. e Francesca Ummarino, Direttrice del Museo del Tesoro di San Gennaro.

 

Elenco delle testate web che hanno pubblicato l'articolo:


REPUBBLICA ONLINE

COMUNICARE IL SOCIALE

GAZZETTA DI NAPOLI

INFORMAZIONE. IT

SUD NOTIZIE

EXPARTIBUS

NELLA NOTIZIA

CRONACHE DELLA CAMPANIA

SENZA LINEA